III^ traversata paralimpica dello Stretto

Domani, Domenica 16 Giugno, al via la III^ traversata paralimpica dello Stretto. Dodici atleti del Gruppo Sportivo Paralimpico della Difesa (GSPD) attraverseranno per la terza volta consecutiva lo Stretto di Messina, partendo da Torre Faro ed arrivando sulla sponda opposta (costa calabra), dopo aver nuotato per circa 3.800 metri.

Parteciperanno alla traversata anche il viceministro della Difesa senatore Isabella Rauti – a bordo del battello Jole otto – e l’ammiraglio ed ispettore dell’Autorità Portuale Luca Sancilio, vicedirettore del V° Dipartimento Generale dello Stato Maggiore della Difesa.

Per il terzo anno consecutivo, quindi, lo Stretto di Messina diventerà il palcoscenico di un’avventura lanciata dal GSPD per i militari divenuti invalidi durante il servizio.

L’evento, organizzato dal V° Reparto dello Stato Maggiore della Difesa, in collaborazione con la Marina Militare e le Capitanerie di Porto locali è reso possibile, soprattutto, grazie all’assistenza dell’Asd Ulysse Nuoto, associazione sportiva dilettantistica che ha organizzato e coordinato entrambi le precedenti traversate.

Di quest’ultima associazione fanno parte Giovanni Arena (responsabile della Traversata), Nino Fazio (organizzatore) e Paolo Arena (timoniere imbarcazione pilota). Le barche farote seguiranno i nuotatori durante il tragitto, garantendo la sicurezza in mare, visto che lo Stretto di Messina rimane un tratto di mare alquanto insidioso, per l’imprevedibilità delle correnti.

Come nel 2022 e nel 2023, la III^ traversata paralimpica dello Stretto sarà la prima delle due attività di nuoto in acque libere per l’anno in corso. Gli atleti del GSPD parteciperanno anche alla «Barcolana Nuota», gara di nuoto riservata esclusivamente ai tesserati della Federazione Italiana Nuoto Paralimpico, che si svolgerà nei pressi della storica darsena di Trieste, poco prima della settimana degli eventi che culmineranno nella famosa gara di barche a vela.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...