Atti osceni in luogo pubblico

Atti osceni in luogo pubblico, il 7 maggio, durante un volo della British Airways, da Heathrow a Dublino. Una coppia ha suscitato scalpore e imbarazzo tra i passeggeri per aver avuto un rapporto sessuale sui sedili dell’aereo, ignorando la presenza di altre persone, compresi bambini.

La scena documentata da una passeggera

La scena è stata documentata da una giovane passeggera che si trovava a non molta distanza da loro. La coppia avrebbe continuato l’atto nonostante la presenza di bambini sull’aereo e non è chiaro se il personale di bordo sia stato informato dell’accaduto.

Le dichiarazioni delle British Airways

La British Airways ha dichiarato che i propri dipendenti non sono stati avvisati e quindi non sono stati presi provvedimenti nei confronti della coppia. Nonostante la possibilità di denunce per atti osceni, sembra che la coppia non abbia subito conseguenze per il loro comportamento. Atti osceni in luogo pubblico.

In Italia, la norma che punisce tale condotta è l’art. 527 c.p.

In Italia, la norma che punisce tale condotta è l’art. 527 c.p. il quale, al primo comma, dispone che “chiunque, in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico, compie atti osceni è soggetto alla sanzione amministrativa pecuniaria da euro 5.000 a euro 30.000“. Il secondo comma, invece, dispone che “si applica la pena della reclusione da quattro mesi a quattro anni e sei mesi se il fatto è commesso all’interno o nelle immediate vicinanze di luoghi abitualmente frequentati da minori o se da ciò deriva il pericolo che essi vi assistano“. Al terzo comma vi è l’ipotesi colposa, nella quale “si applica la sanzione amministrativa pecuniaria da 51 a euro 309“.

Reato o illecito amministrativo?

Appare chiara, già all’interno della norma stessa, una distinzione che dipende dalla gravità dell’atto la quale, a sua volta, deve essere valutata secondo diversi elementi: modalità, luogo e pubblicità. Sulla base di tale valutazione, l’atto integrerà un reato o, nei casi meno gravi, in seguito alla depenalizzazione realizzata con d. lgs. 8/2016, un illecito amministrativo.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...