Torre Faro pedonabile dal 25 aprile

Torre Faro pedonabile dal 25 aprile, in concomitanza con il 79° Anniversario della Liberazione. Non a caso in questa giornata di celebrazioni, fondamentale nella storia della nostra Repubblica, il borgo marinaro si libererà dell’intenso traffico veicolare che, nei precedenti fine settimana, ha attanagliato l’intera area. Ieri sera, infatti, la Giunta comunale ha approvato la delibera n°198 del 23 aprile 2024, con la quale ha istituito a Torre Faro l’area pedonale per le prossime festività e per i fine settimana che seguiranno sino al prossimo 9 giugno, allorquando entrerà in vigore l’isola pedonale estiva.

Le aree pedonali istituite dalla delibera

Le aree pedonali, non interdette ai veicoli in servizio di emergenza ed a quelli al servizio di persone con limitate o impedite capacità motorie, riguarderanno lo spazio antistante alla Chiesa Madonna della Lettera, il tratto di via Torre, compreso tra le vie Rando e Pozzo Giudeo, e quello di via Fortino, compreso tra le vie Lanterna e Barresi. Dette zone pedonali saranno attive, dalle ore 18:00 alle ore 24:00, nei giorni festivi del 25 aprile e del 1° maggio e nei weekend (sabato/domenica) a venire, sino a domenica 9 giugno 2024.

A breve la relativa ordinanza viabile

Le aree pedonali e il parcheggio Torri Morandi verranno gestite dall’Azienda Trasporti Messina, allo scopo di facilitare la sosta delle auto che giungono a Torre Faro, mentre a breve verrà emessa anche la relativa ordinanza viabile.

Tardivo ma indispensabile provvedimento

L’Amministrazione comunale con questo tardivo, ma indispensabile, provvedimento ha voluto rendere più fruibile alla cittadinanza e ai turisti il borgo marinaro di Torre Faro, già da qualche mese – soprattutto nei fine settimana – ostaggio di un intenso e poco salutare traffico veicolare.

Un atto dovuto per la sicurezza stradale

L’assessore Mondello, promotore della delibera, ha detto trattarsi di “Un atto dovuto per la sicurezza stradale, considerato che il traffico veicolare nel villaggio di Torre Faro subisce un incremento nelle giornate festive primaverili e in prossimità dell’estate, oltre a garantire l’ordine pubblico, la tutela della salute della collettività, il patrimonio ambientale e culturale del nostro territorio, nell’ottica più generale di perseguire il nostro obiettivo di promuovere la mobilità sostenibile“.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...