Dimmi che ti PIACE e ti dirò chi SEI

Dimmi che ti PIACE e ti dirò chi SEI non è altro che una variante del proverbio di manzoniana memoria “dimmi con chi tratti e ti dirò chi sei“, riveduta ai giorni nostri, caratterizzati dalla costante ed invadente presenza dei social network. La nostra presenza e le nostre preferenze sui social, infatti, possono rivelare molto di noi, riflettendo i nostri interessi, la nostra personalità e i nostri valori. Chi scegliamo di seguire e sostenere online può essere un riflesso delle nostre passioni e delle cause a cui teniamo. Ad esempio, se tendi a seguire artisti e creatori di contenuti, potresti essere una persona creativa e appassionata di espressioni artistiche. Questo suggerisce una tendenza verso la curiosità e l’apprezzamento per l’innovazione e l’espressione personale.

D’altra parte, se i tuoi profili preferiti sui social includono attivisti e organizzazioni che si battono per il cambiamento sociale, ciò indica un forte senso di giustizia e un desiderio di contribuire a rendere il mondo un posto migliore. Queste scelte mostrano una personalità empatica, con forti convinzioni e la volontà di essere coinvolto in cause più grandi.

Se, poi, sei attratto da imprenditori e mentori di successo, potresti essere guidato da aspirazioni di successo e crescita personale. Questo suggerisce una mentalità orientata agli obiettivi, con un forte desiderio di apprendimento e miglioramento continuo. La tua presenza sui social media, in questo caso, funge da fonte di ispirazione e motivazione per il tuo percorso personale e professionale.

Infine, se si prova attrazione verso video trash e demenziali, questo può denotare diversi aspetti della personalità o delle preferenze individuali. Prima di tutto, è importante sottolineare che l’intrattenimento è soggettivo e ciò che può sembrare “trash” o demenziale per alcuni, può rappresentare una forma di divertimento leggero e disimpegnato per altri. Insomma, essere attratti dal trash demenziale non deve essere necessariamente visto in maniera negativa o come indicativo di bassa cultura. Può semplicemente riflettere il bisogno umano di leggerezza e divertimento, o una particolare inclinazione a godere di una vasta gamma di espressioni culturali.

In conclusione, le nostre scelte sui social network sono finestre sulle nostre anime che rivelano chi siamo e cosa valutiamo. Bisogna solamente riflettere su come utilizzare queste piattaforme digitali che, spesso, possano diventare uno specchio accurato della nostra personalità.

No comments yet! You be the first to comment.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading...